2019, Martedì, 22 Gennaio
   
Benabe

AUGURIAMOCI RECIPROCAMENTE che questo Nuovo Anno 2019 sia Buono, Bello e Pacifico! E a dichiararvelo sono io che mi firmo <LO STAGIONATO>, un nome che mi si è imposto dopo quello dell’EX.

 

Qualche mese fa, un improvviso ciclone con vento impetuoso ha, in pochi minuti, abbattuto la stupenda foresta di abeti rossi del bellunese! Colpa di chi?


...continua>>

  Liturgia del giorno >>>

Martedì della II settimana del Tempo Ordinario - S. Vincenzo

Eb 6,10-20 Sal 110 Mc 2,23-28: Il sabato è stato fatto per l´uomo e non l´uomo per il sabato!

Contatti - info@benabe.org

Clicca qui!
BLOG dell´Ex
L´IMMACOLATA e il NATALE

Il BLOG di "BENABE" è aperto a tutti, per aiutare reciprocamente a tendere a quel SOLO che da sempre ci aspetta per "perderci" in Lui.
MISERICORDIOSI COME IL PADRE
Le parole del Papa
NEW ANGELUS

Piazza San Pietro, 20 Gennaio 2019

UDIENZA GENERALE

Aula Paolo VI, Mercoledì 16 Gennaio 2019
Letture e meditazioni
MEDITAZIONE MATTUTINA NELLA CAPPELLA DELLA DOMUS SANCTAE MARTHAE

La concretezza dell'amore cristiano

Parola di vita ľ Gennaio 2019

"La giustizia e solo la giustizia seguirai"(Dt 16,20).
Cronaca Bianca
NEW Manda un cuore

pps con musica

Allegati

Concedimi, o Dio, un cuore lungimiranteů

12 Gennaio 2019

LETTERA AL FONDATORE DEL MONASTERO DI BOSE IN OCCASIONE DEL 50.mo ANNIVERSARIO DELLA COMUNIT└ MONASTICA

11 Novembre 2018
A tutto campo
AUGURI NATALIZI DELLA CURIA ROMANA

Sala Clementina, Giovedì, 21 dicembre 2018

Papa Francesco: "Io ho trovato tanta fede, in Irlanda"

26 Agosto 2018

VIAGGIO APOSTOLICO DEL SANTO PADRE IN IRLANDA PER IL IX INCONTRO MONDIALE DELLE FAMIGLIE (25-26 AGOSTO 2018)

FESTA DELLE FAMIGLIE
A tu per tu
Pensieri

Allegati

Maria non si prega, ma si imita ů

ů o meglio, si prega meditando quello che si dice, e così facendo si "impara" ad imitarla.
Pensieri del Gufo
NEW PENSIERI DEL GUFO

Su una vecchia quercia stava un vecchio Gufo, più taceva e più sapeva, più sapeva e più taceva...
Testimoni del nostro tempo
Eli, una vita accanto al "fuoco"

26 novembre 2018

Ruggero Badano: un uomo giusto

13 ottobre 2018
I Cappuccini
Festa di SAN FRANCESCO

Giovedì 4 Ottobre

Allegati

UDIENZA DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CAPITOLO GENERALE DELL'ORDINE DEI FRATI MINORI CAPPUCCINI

Sala Clementina, Venerdì, 14 settembre 2018
Africa di ieri e di oggi
Repubblica Centrafricana senza pace

31 ottobre 2018

Quel gesto d´amore mi ha salvato

Dal Genfest la testimonianza di Jean Paul del Burundi e Egide del Ruanda.

Allegati
Home - Cerca  
Messaggio Cristiano

Maria a Cana: attenta e intraprendente

Nel frattempo, venuto a mancare il vino, la madre di Gesù gli disse: “Non hanno più vino”.
E Gesù rispose: “Che ho da fare con te, o donna? Non è ancora giunta la mia ora”. La madre dice ai servi: “Fate quello che vi dirà” (Gv 2, 3-5).

 
Cana di Galilea, non lontana da Nazareth. Venti giorni fa ero proprio lì, nel villaggio di Natanaele, oggi caotica cittadina di 20.000 abitanti. Se Maria era andata fin lì a una festa di nozze doveva trattarsi di parenti. Stando al Vangelo era arrivata prima che venisse Gesù con i suoi discepoli.
 
Il racconto è di una ricchezza straordinaria, pieno di significati palesi e nascosti, com’è proprio di Giovanni. Quello che oggi colgo sono due atteggiamenti di Maria.
 
Il primo è la sua accortezza. Donna pratica si rende subito conto che la festa rischia di finire mai: manca il vino. Qualcuno ha visto brindare agli sposi con l’acqua? È una donna pratica, Maria. La prima volta che prende la parola è per porre una questione concreta all’angelo, che si mostra… troppo angelico: “Come avverrà questo?”. Dodici anni più tardi un’altra interpellanza, questa volta rivolta al figlio: “Perché ci hai fatto questo?”. Ed è lei, naturalmente, a prendere la parola, non Giuseppe.

 

È una donna attenta, si rende conto delle situazioni. È sveglia! E premurosa. Sono aspetti importante dell’amare e Maria, d’amore, se ne intende. Non è un primo bell’insegnamento?
 
 
Il secondo è la presa d’iniziativa. Non si accontenta di costatare, passa all’azione. C’è un problema, bisogna risolverlo. Cosa fare? Invita Gesù a intervenire. Lui non sembra d’accordo, non è ancora venuta l’ora. Lei va avanti lo stesso, bisogna pur fare qualcosa. Non si rassegna e forza la mano.

 

L’amore è intraprendente e sa osare.
 

Fabio Ciardi

 

Questo sito web fa uso di cookie tecnici 'di sessione', persistenti e di Terze Parti.
Non fa uso di cookie di profilazione.
Proseguendo con la navigazione intendi aver accettato l'uso di questi cookie.
OK
No, desidero maggiori informazioni